laltralingua

Situata nella parte sud dell’isola, Santo Domingo è una città cosmopolita con più di tre milioni di abitanti, oltre ad essere la città più vibrante della Repubblica Dominicana. Il nucleo originario, caratterizzato da un’architettura coloniale, ricco di monumenti ed attrattive turistiche, è stato dichiarato nel 1990 Patrimonio mondiale dell’Umanità dall’UNESCO.
 
La visita della zona coloniale comincia da Calle de las Damas, la strada lastricata più antica, che accoglie le sublimi case coloniali e la fortezza di Ozama. In fondo, si scorge la casa di Colombo, poi la piazza dell’Hispanidad, dove si trova l’Alcazar de Colon, un magnifico palazzo trasformato in museo che domina il porto della città. La cattedrale di Santa Maria La Menor, di fronte al parco Colombo, di stile gotico-plateresco, è la prima cattedrale costruita in America. Il centro culturale, un altro quartiere, raggruppa diversi musei (museo dell’Uomo, museo di Arte moderna) e il Teatro nazionale. Il quartiere popolare, intorno a via Mella, offre un’atmosfera gioiosa e musicale ad immagine del paese.