laltralingua

Lisbona, adagiata sulla riva destra dell’immenso fiume Tago, e si sviluppa su sette colli, come Roma. Questa sua particolare conformazione urbanistica regala alla città un movimento interno, fatto di scalinate, discese vertiginose, ripidi vicoli e punti panoramici che lasciano senza fiato.
 
La Baixa, uno dei pochi quartieri in piano, è il cuore del centro storico, in cui si concentrano le attività diurne e ai suoi lati si dipanano i quartieri più pittoreschi. Il suo fascino malinconico, la sua intensa vita notturna, il suo carattere popolare e al tempo stesso fiero e indomito la rendono una delle capitali europee più suggestive e al tempo stesso più difficili da amare e da scoprire. Non basta chiudersi in un museo o aspettarsi un modo semplice per girarla: Lisbona bisogna viverla.